Il Mito del Nofollow Free

Molti blog dichiarano di essere Nofollow Free attraverso annunci in post, ma poi andando a vedere il codice sorgente della pagina troviamo :

  1. href=’http://www.sitoweb.tld’ rel=’external nofollow’ class=’url’
  2. class=”url” rel=”external nofollow” onclick=”javascript:_gaq.push([‘_trackEvent’,’outbound-commentauthor’,’http://www.sitoweb.tld’]);” href=”http://www.sitoweb.tld”
  3. href=’http://www.sitoweb.tld’ rel=’external”

Ok l’intenzione di attrarre commentatori ai propri articoli, ma prenderli in giro non mi sembra corretto 😉

Visto il giorno (oggi Pesce d’aprile 😀 ) credo che sia questo quello fatto dai webmaster in giro per il web, ma tutto l’anno; cercare per credere.

9 commenti

e ti sei dimenticato di tutte quelle volte che abbiamo un follow dentro il robots.txt ;))
spesso capita anche li!

Qualche accenno l’avevo fatto in questo articolo : http://www.w2o.it/pillole-di-web/linkedin-non-passa-piu-pagerank/ 🙂

Se hai un esempio puoi postarlo, grazie 😉

Beh, c’è da considerare l’assalto dello spam.. Personalmente in un mio vecchio blog avevo tutti i link nei commenti dofollow, e cio ha portato un aumento di commenti disinteressati solo al fine di prendere BL, quindi perdendo attinenza ai contenuti del post oltre che un notevole aumento dello spam.
Fra le altre cose alcuni commenti linkavano siti che all’epoca erano esistenti e con il passare del tempo sono stati cancellati o diventati spam engine etc.. e mi ha penalizzato il sito passando da circa 1500 visite al giorno a 300 e succesivamente a 100.. poi ho chiuso tutto e morta li in quanto non avevo più tempo per gestirlo…

Lo spam nei commenti è una dura lotta. Ma personalmente solo in casi estremi li ho chiusi in delle discussioni perchè assaliti da spambot. Probabilmente se verranno riaperti ricominceranno, visto che è nella loro indole “pingare” per vedere se è possibile spammare visto che oramai si è stati inseriti nella lista “nera”.

[…] Molti altri, come non citare academia.eu, hanno fatto un cambio di rotta nel tempo anche perchè spesso il nofollow è stato utilizzato solo per attrarre utenti, ne parlavo nell’articolo “Il mito del nofollow free” […]

Ma aiuta davvero avere i commenti sul mio blog con il nofollow

Ciao Felice,
aiuta, se fatti nel dovuto modo e non spammosi, chi li scrivi.

Il tuo blog non riceve un vantaggio diretto ad averli, ne riceve uno indiretto che sono le visite di chi vuole commentare.

Noi abbiamo una sessuologa al soldo che tratta argomenti specifici e attinenti al nostro sito…il problema è che è logico che se io pago una persona che risponda nei vari blog alla fine lascia il link specifico del negozio ( eroticpartytoys.com ) sennò non avrebbe senso!! tutti si dichiarano dofollow ma alla fine non lo sono non sarà mica perchè vogliono pagati??? ihihihihhihih vi lascio il dubbio!!!
saluti lo staff di “erotic party toys”

Ciao Erotic Party Toys,
se la sessuologa fa un linking aggressivo come il vostro (editati 2 link attivi nel vostro commento) sta facendo spam altro che cercare link dofollow…

Dai il tuo contributo con un commento :)

* Per commentare compila tutti i campi

e gli articoli correlati?

Diventa FAN ;)

Benvenuto su W2O - Web allo stato puro

Questo sito vuole essere un estratto delle mie conoscenze in ambito web, cercherò nel tempo di riportare informazioni utili a tutti; informazioni testate da me ossia su cui ho avuto modo di mettere mano al fine di capirne al meglio il funzionamento. Spero di fare cosa gradita a tutti e di riceve consensi, consigli e partecipazione tramite commenti o altro.

Seo, Sem, Smm e Web Marketing

Questi gli articoli che troverai su questo sito ;)